Legnani Umberto S.r.l. è accreditata in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17020 per la verificazione periodica di strumenti di misura, ai sensi del Decreto 21 aprile 2017, n. 93, quale Organismo di Ispezione di Tipo C in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020, per la successiva notifica ad UNIONCAMERE ai sensi del Decreto 21 aprile 2017, n. 93 per la Verificazione periodica strumenti per pesare non automatico (NAWI).

L’Organismo di Ispezione Legnani Umberto S.r.l. è idoneo a sottoporre a verificazione periodica strumenti per pesare a funzionamento non automatico (NAWI) approvati con Decreti Ministeriali nazionali e Certificati di conformità del Tipo CE/UE in classe I/II/III/IIII elettroniche e meccaniche ordinari ad equilibrio automatico, semiautomatico e ad equilibrio non automatico nelle categorie e portate massime seguenti:

  • Classe I fino a una portata massima di 2,5 kg
  • Classe II fino a una portata massima di 30 kg
  • Classe III fino a una portata massima di 6.000 kg
  • Classe IIII fino a una portata massima di 6.000 kg

In base alla legislazione vigente in Italia (decreto ministeriale 21 aprile 2017, n. 93), tutti gli strumenti per pesare utilizzati in rapporto con terzi (ad esempio vendita diretta e transazioni commerciali in genere) o riconducibili alla legge 690 ( norma relativa al controllo dei preimballaggi ) riconducibili alla normativa SOLAS (trasporti via mare ) dopo la loro messa in servizio devono essere sottoposti a verificazione, con periodicità fissata in funzione delle loro caratteristiche metrologiche, o a causa della rimozione e/o del danneggiamento dei sigilli di protezione, o a seguito di riparazione comportante, per qualsiasi motivo, la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico. L’utilizzatore è responsabile del rispetto di tali condizioni ed in caso di inadempimento degli obblighi metrologici, sono applicabili sanzioni amministrative e/o penali e l’importo varia a seconda delle leggi violate.

Le imprese che utilizzano strumenti metrici nelle transazioni commerciali devono richiedere la verifica periodica degli strumenti di misura nei seguenti casi:

  1. entro 5 giorni lavorativi dalla scadenza dei termini di validità della verifica precedente;
  2. entro 10 giorni lavorativi dall'avvenuta riparazione degli strumenti che ha comportato la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico.

La verificazione periodica va inoltre effettuata entro 30 giorni nel caso di ordine di aggiustamento emesso in sede di controlli casuali.
La verificazione periodica degli strumenti per pesare (bilance, bilici, ponti a bilico, selezionatrici ponderali, riempitrici gravimetriche, ecc.) è rivolta ad accertare la presenza dei bolli di verificazione prima nazionale o di quella CEE/CE o della marcatura CE e il rispetto degli errori massimi tollerati.

L'esito della verificazione periodica è attestata mediante il rilascio dell’attestato di verificazione, l'applicazione di una targhetta autoadesiva riportante il contrassegno del laboratorio ed indicante la data di scadenza della verificazione, l’eventuale fornitura ( ove mancante ) e la compilazione del libretto metrologico dello strumento verificato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati utilizzano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.